Posted on

Le discussioni e gli interessi che circondano gli investimenti Bitcoin sono stati tipicamente limitati tra i Millennials e la Generazione Y in quanto si suppone che essi siano la principale forza trainante dietro l’adozione dei Bitcoin, portando l’umanità in un’era di nuove tecnologie finanziarie.

Mode Banking, un’applicazione bancaria Bitcoin Evolution e uno sportello unico per tutte le esigenze di investimento Bitcoin, ha recentemente pubblicato un rapporto che evidenzia l’attuale trend di investimento prevalente tra tutte le fasce d’età. In esso si afferma che le generazioni millenarie e post-millenarie possono aver superato tutti in termini di familiarità e consapevolezza delle crittocurrenze; tuttavia, quando si tratta di investimenti Bitcoin e di fare quel grande salto di fiducia, è la Gen X nel Regno Unito che sta segnalando un’adozione più ampia.

Gli investimenti Bitcoin dominano in tutte le generazioni

Dicono che „la maturità viene con l’età“. A quanto pare, anche gli investimenti Bitcoin. Il rapporto di Mode suggerisce che le generazioni presumibilmente fuori moda, i baby boomer e la gen x, stanno investendo otto volte di più in Bitcoin a maggio rispetto a febbraio. Ciò implica che gli investimenti sono quasi raddoppiati ogni mese, da quando la pandemia ha iniziato a stringere la morsa in tutto il mondo.

Mode ha osservato un’impennata iniziale a marzo, quando i mercati azionari hanno ceduto e le economie sono crollate. Questo è stato il momento in cui la Gen X e i boomers hanno riflettuto molto sulla salvaguardia contro l’imminente recessione e l’inflazione, si legge nel rapporto.

Considerando febbraio come punto di riferimento, entrambe le generazioni hanno raddoppiato i loro investimenti in Bitcoin e hanno investito almeno 2,24 volte di più in marzo rispetto al mese precedente, seguiti da 4,49 volte in aprile e da un enorme 8,88 volte in maggio.

Gen Y e boomers stanno riducendo le disparità

Inoltre, il rapporto presentava anche un confronto mensile degli investimenti di BTC in ogni generazione, prima e dopo l’epidemia di CoVID. Mentre le generazioni Y e Z hanno guidato la scena degli investimenti in cripto-valuta dal fronte, con investimenti mese su mese in aumento del 125 per cento durante l’epidemia, contro il 118 per cento prima dell’inizio di COVID-19, sono i loro genitori che stanno essenzialmente colmando il divario.

Nei mesi precedenti a COVID, la tendenza degli investimenti in Bitcoin tra le generazioni più anziane è stata piuttosto lugubre ed è cresciuta due volte più lentamente rispetto ai loro successori, che sono appena il 61 per cento. Questo dato, tuttavia, è salito al 107 per cento negli ultimi due mesi, suggerendo che l’adozione di Bitcoin non è più un argomento di discussione solo per i giovani.

Janis Legler, che è il product officer capo dell’azienda, afferma che i risultati sono un’indicazione di come COVID abbia cambiato il modo di pensare degli investitori di tutto il mondo oggi. Gli investimenti Bitcoin stanno guadagnando terreno tra tutte le fasce d’età, poiché finalmente vengono a patti con le evidenti lacune dell’attuale economia basata sulla Fiat, ha detto Legler.

Anche se non è una sorpresa che i millenni stiano guidando la tanto necessaria adozione della Bitcoin nel mainstream, anche le generazioni più anziane vi stanno prendendo parte, è un cambiamento piuttosto gradito e un segnale verso un futuro promettente.

Investimenti in Cryptocurrency e COVID

Facendo più luce quando gli interessi sono aumentati, il rapporto Mode afferma che la popolare parola chiave di ricerca „Dove investire“ ha visto un aumento fenomenale su Google Trends quando la maggior parte delle banche centrali erano impegnate a pompare trilioni di dollari nell’economia come un frenetico tentativo di mitigare i danni collaterali.

I trend di ricerca sono saliti a 75-100 livelli, con 100 il più alto, durante i mesi di aprile, maggio e giugno, rispetto ai 50 dei mesi precedenti alla pubblicazione di Google.